A propostio di Oreste Montebello

foto-di-ernesto-sestito

Mi chiamo Oreste Montebello e sono un fotografo professionista.

Mi piace raccontare storie quotidiane di uomini e donne che vogliono farsi conoscere per quelli che sono realmente, nelle loro case, con i propri figli, sul posto di lavoro.

Fotografo in modo discreto e rilassato cercando di trasmettere con i miei lavori le sensazioni del momento in cui decido di fare click, il resto siete voi a farlo davanti i miei vetri.

Spesso queste foto sono quelle più sincere e spontanee, quelle che rimarranno con voi per tutta la vita.

Mi piace relazionarmi con la scena fino al punto di far parte di essa senza che io diventi elemento di disturbo.

Il miglior premio per il mio lavoro è la sorpresa dei miei clienti nel guardare le foto e sentirli dire: “E questa quando l’hai scattata?”.

Sono nato a Soverato il 9 novembre del 1965 e ho vissuto prima a Roma e poi in giro per l’Europa.

Ho fotografato le grandi realtà metropolitane di Roma, Milano, Parigi, Barcellona, Madrid e gli sfaceli dei nazionalismi nell’area balcanica a cavallo fra la fine degli anni ottanta e l’inizio degli anni novanta.

Ho fotografato il cinema, il teatro e la musica underground della scena romana. Le lotte sindacali e studentesche che hanno attraversato il nostro paese dal 1981 fino agli anni della Pantera. I delitti della Roma Capitale: dal giallo di Via Poma all’omicidio di Marta Russo alla Sapienza. La cronaca quotidiana e le cronache rosa del mondo televisivo con inseguimenti ed appostamenti a questa o quell’altra diva del momento. Insomma posso dire di aver dato il mio contributo al fotogiornalismo nazionale con storie belle e meno belle.

Ho lavorato per:

La Repubblica, Il Messaggero, Il Tempo, Il Venerdì della Repubblica, Corriere della Sera Sette, Panorama, Espresso, Liberation, El Pais.

Per le agenzie foto giornalistiche:

LaPresse, Masterfoto, Dufoto, Reporter Associati, F3Press, Sigma, De Bellis e tante altre agenzie non degne di menzione…